IN VACANZA CON FIDO? NON FACCIAMOCI TROVARE IMPREPARATI…

Sempre più proprietari optano per passare le vacanze in compagnia di Fido e Fufi, e sempre più strutture si stanno fortunatamente attrezzando in tal senso. Ma bisogna prestare attenzione ad alcune normative sanitarie al fine di non farsi trovare impreparati al momento della partenza. Prima cosa da tenere bene a mente è che il cane o il gatto, se portati fuori dall’Italia (anche solo in auto/camper ed anche solo per 24 ore) devono essere muniti di MICROCHIP, PASSAPORTO e vaccinazione ANTIRABBICA in corso di validità; cio’ significa che la vaccinazione, qualora non regolarmente effettuata annualmente, debba essere eseguita ALMENO 21 giorni prima della partenza dell’animale, e deve essere riportata sul passaporto con timbro e firma del veterinario certificante. Qualora l’animale sia sprovvisto del passaporto, bisogna farne richiesta presso l’ufficio ASL Sanità Animale competente per il territorio (nel nostro caso l’ufficio si trova a Merate, in via San Vincenzo 6, tel. 0395916371), ma solo dopo aver effettuato la vaccinazione antirabbica dal proprio veterinario. Per la maggior parte dei Paesi della Comunità Europea e per la Svizzera, questi requisiti sono sufficienti; per il Regno Unito e per la Svezia invece, il cane o il gatto dovranno effettuare anche un trattamento antiparassitario specifico contro l’Echinococcosi qualche giorno prima di partire, trattamento che viene effettuato e certificato dal veterinario curante. Se si resta in Italia invece il passaporto non è necessario, ma attenzione a cio’ che le compagnie navali o aeree richiedono! Molte volte infatti, pur non essendo obbligatoria nel nostro Paese la vaccinazione antirabbica, le compagnie di pubblico trasporto la richiedono, unitamente al libretto sanitario del proprio pet. La cosa migliore da fare se si viaggia in nave o in aereo è quella di telefonare PER TEMPO direttamente alla compagnia, e farsi spiegare bene le regole per il trasporto degli animali da compagnia. Il libretto sanitario di Fido, con riportate le vaccinazioni ed i trattamenti antiparassitari, deve essere presentato anche in tutti i luoghi quali spiagge per cani, campeggi etc, al fine di essere accettati senza problemi; anche molte spiagge per cani richiedono la vaccinazione antirabbica riportata sul libretto, per cui informatevi bene prima della partenza! Per i cani che vanno in zone di mare è IMPORTANTISSIMO, anche se non obbligatorio per legge, applicare degli antiparassitari adeguati che proteggano dalla LEISHMANIOSI, una malattia subdola e molto grave trasmessa da un insetto detto flebotomo, che infetta il cane durante il pasto di sangue nelle ore serali/crepuscolari. Fatevi consigliare sempre dal vostro veterinario su quali prodotti siano più indicati per il vostro animale, ed EVITATE IL FAI DA TE! Infine, per i cani/gatti che rimangono a casa e vengono portati in una pensione, tenete presente che possono essere richieste, o comunque consigliate, delle specifiche vaccinazioni (come quella per la TOSSE DEI CANILI) che potrebbero essere utili in tutti i casi in cui il cane venga spesso tenuto in canili/pensioni/aree cani, al fine di evitare spiacevoli e fastidiose affezioni respiratorie, spesso ostiche da debellare. Durante il periodo estivo non esitate a contattarci, anche solo via mail, per un consiglio o per pianificare al meglio il vostro viaggio con i vostri amici a quattro zampe ed evitare spiacevoli sorprese a ridosso della partenza. Purtroppo molto spesso la cosa viene presa sotto gamba, basandoci su quanto letto su qualche forum o quanto detto dalla amica/vicina di casa etc….e poi ci si trova in ambulatorio a chiedere al proprio veterinario se non ci possa essere un modo per poter partire anche senza avere effettuato per tempo le vaccinazioni necessarie. Non si possono redigere falsi certificati! Quindi con un minimo di buon senso e di organizzazione si deve fare in modo di arrivare alla partenza con tutta la documentazione a posto. Se viaggiate spesso con i vostri pets, consigliamo di tenere richiamata annualmente la vaccinazione antirabbica, al fine di essere sempre in regola, anche in caso di partenze improvvise. Per tutte le info riguardanti la vaccinazione antirabbica ed il passaporto, vi rimandiamo all’articolo “PASSAPORTO E VACCINAZIONE ANTIRABBICA”.  

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 29 luglio 2015. Aggiungi il permalink ai segnalibri.