Legge e Microchip

L’ identificazione dei cani mediante applicazione di MICROCHIP è fatta obbligatoria in tutto il territorio Nazionale ormai da diversi anni. Il microchip è una piccolissima capsula ceramica dotata di transponder, che viene inoculata nel sottocute della regione del collo o della spalla e che può venire letta con apposito lettore elettronico. L’applicazione è praticamente indolore e consiste in una semplice iniezione con un ago un pochino più grosso di quello delle più comuni siringhe, e una volta in sede il microchip non provoca alcun fastidio o problema di salute all’animale

QUANDO DEVO MICROCHIPPARE IL CANE? Per legge è fatto obbligo di cippare ed intestare a proprio nome il cane/cucciolo entro 15 giorni dall’entrata in possesso, così come segnalare eventuali cessioni o cambi di intestazione/proprietà dell’animale. In caso di cucciolate, anche amatoriali, i cuccioli devono essere tutti identificati entro i 30 giorni di vita ed intestati al proprietario della fattrice, o in ogni caso prima della vendita o cessione anche a titolo gratuito. L’acquirente o adottante provvederà poi a compilare il modulo di passaggio di proprietà insieme con il cedente, e provvederà poi ad effettuare il passaggio di proprietà presso gli uffici ATS, oppure presso il proprio veterinario Libero Professionista. Alcune regioni di Italia, fra cui la Lombardia, hanno introdotto di recente dei cambiamenti anche in merito alla microchippatura dei gatti. In particolare, se anni fa essa era del tutto facoltativa, a partire dal Gennaio 2018 è divenuta OBBLIGATORIA nei seguenti casi: 1) Gatti di Colonie Feline regolarmente registrate al Comune di appartenenza. 2) Gatti di allevamento o di privati che vengano VENDUTI o CEDUTI a qualsiasi titolo, anche gratuito. 3) Gatti che debbano espatriare e debbano avere passaporto e vaccinazione antirabbica in regola.

DOVE EFFETTUARE L’APPLICAZIONE ED ISCRIZIONE ALL’ANAGRAFE CANINA/FELINA? Per identificare il proprio cane ci si può rivolgere ad un Veterinario Libero Professionista abilitato dalla Regione, con prezzi variabili tra i 20 ed i 40 euro, o recarsi presso il servizio veterinario della Ats di zona, previo appuntamento; in tal caso il costo è di 21,70 euro per applicazione ed iscrizione, mentre per le variazioni/passaggi proprietà etc il costo è di 7,14 euro. Il vostro veterinario di fiducia potrà in seguito anche occuparsi di tutta l’eventuale modulistica direttamente dal sito della regione Lombardia (certificati, passaggi di proprietà ecc.), senza che il cliente debba ogni volta recarsi di persona agli uffici di competenza.

L’applicazione del Microchip è un OBBLIGO LEGALE (si rischiano ammende per inottemperanza in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine), anche per quei cani che, per motivi di anzianità, erano stati a loro tempo identificati mediante tatuaggio, qualora quest’ultimo non fosse più leggibile. Indipendentemente da ciò il Microchip rappresenta anche l’unico modo certo di dimostrare la proprietà di un cane/gatto, rendendo più facile ed immediato il suo ritrovamento in caso di furto o smarrimento. Non ci sono scuse: provvediamo al più presto all’applicazione del Microchip!

banner340x90 ANF

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...